Rinaldi Group riceve il premio “Eccellenza Italiana”

Emanuele Filiberto di Savoia consegna il certificato di Eccellenza alla Rinaldi Group

Rinaldi Group riceve il premio “Eccellenza Italiana”

Lo scorso 7 novembre 2016, la Rinaldi Group ha ricevuto il premio “Eccellenza Italiana di Emanuele Filiberto”. Questo premio riconosciuto e verificato da parte di Bureau Veritas Italia, a livello mondiale nei servizi di controllo, verifica e certifica la Qualità, Salute e Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale.

Da qui l’idea del Principe Emanuele Filiberto di Savoia di creare un nuovo marchio denominato “Eccellenza”, sopra il simbolo di Casa Savoia e il nodo Savoia del quale potranno fregiarsi solo le aziende italiane che mantengano la maggior parte della loro produzione in Italia (oltre il 50%), utilizzano fornitori autenticamente italiani, investono sull’eccellenza, nonché possono vantarsi di una presenza storica sul mercato.

Durante la conferenza, Stefania Rinaldi, amministratrice della Rinaldi Group, ha delineato un quadro chiaro del percorso che ha portato l’azienda di famiglia ad una crescita incrementale nei cinquant’anni della propria storia: un modello di business improntato all’innovazione, alla costante ricerca e con una forte vocazione per l’internazionalizzazione.
valflex-premiazione-eccellenzanov2016L’ing. Roberto Passariello, Product Developer di Bureau Veritas Italia, ha spiegato la funzione del premio “Eccellenza di Emanuele Filiberto”.
Emanuele Filiberto (rappresentante di una delle famiglie reali più antiche al mondo, che ha dato origine all’Unità d’Italia) si è avvalso del supporto tecnico di Bureau Veritas, ente certificatore internazionale, facendosi interprete “dell’esigenza, delle piccole e medie imprese italiane, di meglio esprimersi sui mercati sia in Italia che all’estero” . “Ha scelto di mettersi a disposizione e offrire un supporto attraverso una certificazione, espressione dei valori di eccellenza, valori che il meglio delle imprese italiane sa esprimere. I valori sono stati definiti in un apposito disciplinare tecnico tradotti, quindi, in caratteristiche tecniche verificabili.

L’avvocato Francesco Napolitano, Console della Mauritania, ha illustrato le potenzialità in seno a questo progetto, portando la testimonianza di imprese già coinvolte attivamente. Il premio è uno strumento per abbattere o ridurre le barriere che le PMI italiane incontrano nella penetrazione di nuovi mercati esteri; la consulenza offerta dal Consolato offrirà alle aziende di eccellenza nazionale l’opportunità di facilitare le relazioni con i mercati esteri emergenti, grazie a fiere, tavole rotonde B2B e incontri one-to-one.

Ciò sarà reso possibile anche grazie al sito www.eccellenza-italiana.it e l’app per dispositivi mobili, che sarà a breve rilasciata: due strumenti che consentiranno di creare network tra le aziende riconosciute “Eccellenza di Emanuele Filiberto” e un’opportunità di visibilità presso il pubblico, come presentati da Vincenzo Angiolino, direttore generale di Sesamo Software.

emanuele-filiberto
Lo stemma di Emanuele Filiberto sul Made in Italy

“Questo premio è per le aziende italiane che amano l’Italia, così come io la amo. Anche se oggi è più facile spostarsi all’estero, ammiro aziende come la Vostra che resistono e combattono per migliorare l’Italia”: Emanuele Filiberto esprime così la propria gratitudine e il motivo principale per cui ha voluto donare lo stemma del suo casato a delle storie imprenditoriali d’eccellenza. “Come potevo dare credibilità alla promozione di queste eccellenze? Ho studiato con il Bureau Veritas un rigido disciplinare tecnico, ai cui requisiti solo poche aziende sono risultate davvero idonee: oggi molti prodotti presenti sul mercato vengono dichiarati Made in Italy anche con il solo 30% di materia prima e lavorazione italiana.”
Le aziende che sono state premiate, invece, vantano un’alta percentuale di materie prime italiane ed un processo produttivo completamente collocato in Italia.
Il certificato è stato consegnato dal rampollo stesso a Giuseppe Rinaldi, fondatore della famiglia e dell’Azienda.